lunedì 22 dicembre 2014

Fondo medio: perchè?


   Trinità e Bambino arrivano al convento, il padre apre il portone:
 - "Sia lodato Gesù Cristo"
e Bambino:
 - "Perchè?"
   Fantastico... uno dei migliori film della storia del cinema. Se non lo vedo due volte l'anno mi viene la crisi d'astinenza.
   Un amico mi segnala un tale "vescovo" (un allenatore FIDAL) che scrive molte encicliche su un sito. In una di queste leggo che il fondo medio si farebbe a una velocità 10-15% più lenta di quella corrispondente alla soglia anaerobica. Io gli risponderei:
 - "PERCHE'?"
   Poi gli direi anche altre cosette...
   In realtà il dogma dell'enciclica del "vescovo" è scopiazzato da quello di un "cardinale". In pratica questi fanno il "corso istruttori", in cui ti fanno studiare un centinaio di pagine volte soprattutto a insegnare come trattare coi ragazzini di 10 anni che si avviano all'atletica, poi leggono qualcosa di qualche cardinale famoso, e sono pronti ad allenare tutti. Spesso sti vescovi sono anche stati in passato buoni atleti (che è un'aggravante).

   Ma vediamo cosa accade nella realtà?
   Il mio amico vale 3'50 sulla mezza e 3'40 sui 10km, per un amatore di questo livello possiamo supporre una soglia a 3'45, 16km/h. quindi medio a 13.6-14.4 km/h applicando il dogma suddetto, ovvero a 4'10-4'25 al km. Ma l'amico a quanto fa il medio? A 3'55! Ora, può essere che lui interpreti i medi leggermente garibaldini, però 4'10-4'25 significa +30-45" di scarto dal passo dei 10km, ovvero quello che altri cardinali definirebbero fondo lento!!!
   Ma mettetevi d'accordo cacchio! E vabbè, le religioni hanno sempre avuto varie correnti interne contraddittorie...
   Vediamo altri 2 casi.
 - Atleta con soglia a 5'/Km che corrisponde al passo dei 10km, medio a 10.2-10.8km/h, quindi 5'33-5'53, scarto +33-53", ancora più alto...
 - Atleta elite, 10km a 2'45, soglia a 21km/h, medio a 18.9-17.85km/h, quindi a 3'10-3'22, scarto +25-37".
   Qui lo scarto è più basso, peccato però che atleti come Cova o Mei i medi li facevano a 3-3'05 (tranne a inizio stagione su sterrati collinari, quando però la soglia non era a 21km/h).

   Insomma, cari vescovi e cardinali, ma mi spiegate chi minchia è che fa sti medi 10-15% più lenti della soglia???
   Non l'avete capito (cavolo, ci sono arrivato perfino io che sono chierichetto!) che peggiorando il livello dell'atleta e quindi aumentando la base di calcolo (il valore della soglia) applicando le stesse percentuali si ottengono valori assurdamente lenti che non stanno in cielo nè in terra?
   Ma voi avete mai allenato qualcuno?
   Ma vogliamo osservare prima la realtà e poi parlare?
   Poi dice che sono aggressivo...
P.s.: calcolare gli scarti tramite applicazione di percentuali su un parametro fisso è il metodo PEGGIORE di tutti. Abbandonatelo. Punto. Non prediamo tempo e passiamo ad altro.

57 commenti:

  1. Andiamo MOLTO d'accordo... come la CL per chi va a 6' in gara, applicando % fisse diventerebbe "camminata veloce", mooolto allenante! :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. su un forum mi sono imbattuto in un preparatore (che con un buon numero di seguaci aveva dato vita a una specie di setta) che faceva fare a tutti cl al 70% fcmax... c'era gente costretta ad andare a 9/km... non scherzo, NOVE AL CHILOMETRO!!!
      gli scrissi che era sbagliato applicare a tutti le stesse formule... mi rispose "sei aggressivo, perchè ce l'hai con me?"... arrivarono i mod-dobermann e mi censurarono... "devi capire che nel mondo c'è gente che non la pensa come te"... che bello a 50 anni avere dei paparini che ti educano...
      itaGlia!
      e così pensai di aprire il blog... adesso venite qui a censurare STAMINKIA!

      Elimina
    2. Ah ah ah fantastico, questa è una perla mica da poco!

      Elimina
    3. Concordo pienamente con Pitt che alla fine il medio corrisponde circa alla velocità maratona...

      Elimina
    4. benvenuto corro,
      dipende! per atleti forti il ritmo maratona corrisponde al medio, o anche più veloce... ma scendendo di livello il ritmo maratona tende sempre più alla corsa lenta o anche peggio.
      comunque se ci metti una buona parola con salazar e la "ditta" vengo a lavorare a portland! digli che compro scarpe della ditta da sempre! e potrei correggere gli errori che albertone ha fatto con farah nella preparazione per la maratona di londra...

      Elimina
    5. Ma mi sono perso qls? Come fai a sapere che Corro è stato a Portland? Ah te l'ho mandato io. Trattalo bene eh!

      Elimina
    6. ho spie dappertutto! il mossad mi fa un baffo :)

      Elimina
  2. Per me gli approcci dogmatici hanno scarsa attinenza con la realta`. Nel caso specifico poi e` chiaro che fissare una regola fissa e` illogico, anche da un punto di vista matematico, dato che il valore assoluto dell'incremento percentuale cresce con il crescere del valore di soglia. Poi il calcolo della soglia e` pure controverso... Se aggiungiamo le variabili ambientali e di forma dell'atleta appare evidente che il dogma sia piuttosto discutibile.
    Devo dire pero` che in giro vedo anche fortunatamente allenatori meno dogmatici o addirittura eretici che usciti dalla scuola osservano la realta`...

    PS i numeri del secondo esempio sono sbagliati ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e ho sbajato a scrive! c'era la mia lady con le amiche che facevano cagnara :)

      Elimina
    2. "se sbaglio mi corrigerete"... ho corrigerato :)

      Elimina
  3. With "medio" you mean steady run, right?

    Well, steady run has to be "steady". Like "comfortable, but not slow"

    Good approximation would be marathon pace. Of course provided that you are not a 10k, 40min runner who runs marathon at 3h45'

    Boy...how come all runners today wants to be micro-managed?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ronnie,
      està na hora de vocè aprender falar portugues!
      aqui estou falando com italianos e com "medio" quero dizer algo um pouco mais rapido que "steady", conforme a linguagem italiana. algo no meio entre "steady" e "tempo", algo mais perto do ritmo meiamaratona do que do ritmo maratona, pelo menos no caso de atletas amadores. mas ou menos 15-25"/km mais lento que o ritmo 10km.
      claro que nada impede de fazer-lo mais lento ainda se queser ou precisar, mas isto vale por cada meio de treinamento.

      Elimina
    2. Io per il mio "medio" intendo intorno al ritmo maratona, anche se in allenamento difficilmente riesco a farlo così veloce, anche per molti meno km...

      Elimina
    3. Gianmarco, anche se sono antidogmatico ed aperto alle interpretazioni un "medio" al ritmo maratona mi sembra lento o, se preferisci, un ritmo maratona uguale al ritmo del medio mi sembra troppo alto...

      Elimina
    4. beh, tu nelle migliori maratone sei riuscito a tirar fuori ritmi eccezionali... normalmente mettiamo che vali 3'20 sui 10km, medi da 3'35-3'45... i conti tornano :)
      per gente di livello più basso, che ha un ritmo maratona vicino al fondo lento, il medio si avvicina al ritmo mezza.

      Elimina
    5. Sarà che un po' dipende dal fatto che mi alleno sempre e solo al mattino appena sveglio (e forse anche dal percorso stradale), però negli ultimi tre/quattro anni, pochissime volte sono riuscito a fare dei medi sotto i 3'35'' al km, mentre in maratona almeno quattro volte sono andato più veloce...

      Elimina
    6. fabio,
      il "grave problema" di gianmarco è che fa le maratone in 2h28... ahah!

      Elimina
    7. Beh non esageriamo, niente plurale per ora: ne ho fatta una sola in 2h28' e altre due in 2h29'... nel 2015 m'impegnerò per vendicare il 2014 "sfortunato"... ;-)

      Elimina
  4. In questa giungla di calcoli e davvero difficile muoversi per noi "nuovi".

    Sono molto "anarchico" nel medio o almeno lo sono stato in questa ultima preparazione. Su 5 medi ne ho fatti 2 +5" ritmo mezza e 3 ritmo mezza.

    Il risultato è arrivato si, ma ho rivoluzionato la cl (leggere articolo qui e quello su therunningpitt) e questa a mio modesto modo di vedere ha cambiato qualcosa.

    La prima preparazione fatta conseguito prima il test, poi i ritmi pre impostati e ho continuato a seguirlo.

    Poi, leggendo e ascoltando i consigli mi sono reso conto di correre i medi troppo lenti e la cl troppo veloce, una guerra di calcoli, imposizioni, difficili da digerire e recuperare.

    Ritengo il medio un grande allenamento, una certezza a livello mentale per la gara futura.

    Essere un ottimo amatore/atleta non è sinonimo di bravo allenatore, almeno non sempre e bisogna fare attenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me il "medio" è un grande allenamento. Forse è il termine "medio" che è fuorviante: "medio" perché più lento del ritmo gara di una 10 km, ma se guardiamo all'impegno dell'allenamento, è tutt'altro che "medio"!

      Elimina
    2. i calcoli... lasciateli all'allenatore.

      Elimina
    3. Quindi per definire un medio meglio usare la frequenza cardiaca come riferimento?

      Elimina
    4. ciao caccianix,
      secondo me il miglior metodo (empirico eh...) è considerare una banda tra 15 e 25" più lento del passo dei 10km. questo se si è in buone condizioni... se un giorno stai a pezzi o c'è un meteo infame, vai più piano.
      anche basarsi sulla frequenza cardiaca è fuorviante, perchè anche qui se calcoli % fisse a partire da un parametro fisso, si hanno gli stessi problemi del metodo di calcolo descritto nell'articolo.
      ci farò un post prossimamente...

      Elimina
    5. Ho capito.
      Io rientro nel primo esempio... di tempi.
      Anche se da poco.. in quanto solo nell'ultimo mese sono arrivato a fare una 10 km a 3:43.
      non credo che questo ritmo sia assimilato, l'ho appena toccato e spero di starci per non molto tempo visto che il mio obiettivo è un 3:30. Secondo te cmq questi 15" /25" in più del ritmo gara 10 km... sono sempre su qualsiasi andatura o c'è un limite..esempio sotto i 3:00 al km altri riferimenti?
      Grazie per la disponibilità cmq
      È un Blog molto interessante
      un saluto a tutti

      Elimina
    6. secondo me è una forbice sempre valida. gli elite da 27'30 fanno i medi a 3-3'10.
      e grazie dei complimenti... questo blog è nato nell'intento di distruggere le falsità che girano, visto che se lo faccio sui forum mi bannano :)
      poi se ti serve una mano puoi contattarmi...

      Elimina
  5. Ecco se propio devo dirlo, la fatica più grande è stato allenarsi da solo (come dice il Pitt) e questi medi mi hanno dato la consapevolezza giusta per affrontare la gara.

    Nel ciclismo era mentalmente più facile allenarsi.

    Propio ora leggevo del medio-veloce-medio, cosa ne pensate? Bisogna essere evoluti o anche i "nuovi" possono provare a farlo?

    Giusto per rendere più fitta la giungla :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può fare, a patto di non tirare troppo nelle due parti al "medio", cercando piuttosto di stare nella parte alta della forbice...

      Elimina
    2. tutto si può fare. poi se ha un chiaro significato fisiologico, meccanico o tattico è anche meglio...

      Elimina
  6. Percentuali e differenze rispetto a ipotetiche velocità ecc. ecc. che senso hanno se poi quando mi alleno corro in leggera salito o leggera discesa, su sterrato o asfalto, temperatura, vento, stato fisico ecc. ecc. penso che al limite solo il cardio possa dare delle buone indicazioni altrimenti le sensazioni di fatica equivalente le impari a conoscere solamente con l'esperienza. Io continuo ad andare a sensazione limitando stress e divertendomi parecchio ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. forse manco il cardio... meglio la sensazione dettata dall'esperienza.

      Elimina
    2. Esatto, troppi fattori. Certo, correndo sempre sullo stesso percorso, con situazioni climatiche simili, ecco che ci sono due variabili in meno. Le altre però vanno sempre tenute in considerazioni, quindi la variabilità del ritmo a seconda del momento è fondamentale...

      Elimina
  7. Il mio medio è qualche secondo più lento del ritmo 21. Anche io mi alleno al mattino e nel 95% dei casi da solo; quando si è da soli si "allena" anche la mente, infatti, mi rendo conto che se corro in gruppo a un certo ritmo il livello di fatica (mentale) è più basso rispetto a uno stesso allenamento fatto da solo.

    Nonostante ciò, preferisco gli allenamenti in solitaria :-)

    Nino

    RispondiElimina
  8. You guys all train alone?
    You don't like pussy?
    2 reasons for training with running groups is
    1- you get to compete with others and
    2- you see pussy. Hot running chicks

    RispondiElimina
    Risposte
    1. the better way to find pussy is to be a coach... women, unconsciously, associate all is "authority" with their dads.

      Elimina
  9. Ronnie, if i don't train alone i train with a pussy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I wonder what workout you do with her.. maybe a "tempo-run"?

      Elimina
    2. I like a "build-up"... a progression with a final apotheosis :)

      Elimina
    3. Long slow runs
      Followed by sex for transformation (see if I can last long with sex)

      Elimina
  10. Anche per me il medio sta tra i +15 rispetto al ritmo 10k (per i medi corti) e i +25 per i medi piu' lunghi.
    Per il medio a ritmo maratona ne riparliamo, forse, fra qualche anno, per ora il eitmo maratona e' il fondo lento. :(

    RispondiElimina
  11. scommetto che una metà dei maratoneti italiani corre la maratona a un passo più lento del proprio fondo lento...
    "medio"... definizione fumosa (come quasi sempre accade), ognuno può correre qualcosa e chiamarla medio o farfallicchio :)
    quello che a me interessa (e diverte) è decostruire le granitiche e assolutistiche definizioni altrui che vanno per la maggiore, mostrando che non solo ci sono eccezioni, ma che la maggioranza dei casi non rientra in quelle definizioni.

    RispondiElimina
  12. ho scoperto il tuo sito solo ora.
    ho colmato una lacuna
    buone feste

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao nino,
      è colpa anche mia che ultimamente non bazzico più i blog come una volta.
      comunque qua ci divertiamo... sono un "kattivo", uno che non la manda a dire :)
      blogrollamus?

      Elimina
  13. La setta del forum.

    Li chiamo anche io cosí.
    Per fare quello che dicono loro dovrei fare camminata veloce anche io. Oltre ad annoiarmi a morte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. capirai... di sette nei forum ne ho catalogate settanta volte sette... no, giusto per rimanere in ambito religioso :)

      Elimina
  14. ciao sono salvatore, io ho fatto una mezza ad 01.44 premetto che non sono un esperto anzi.
    Faccio un lungo a settima ci metto 01.42 poi nella settimana ci metto delle ripetute sette 1000 a 04 20 poi faccio due giorni solitamente martedì e giovedì 14 km sotto 5 al km mentre il lungo la domenica in mezzo le ripetute , chiedevo un consiglio se faccio bene o se sbaglio e dove magari un consiglio non si starebbe male .
    grazie a tutti e chiedo scusa x l' intrusione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1h44 è a 4'55/km... i "lenti" del martedì e giovedì dici di scendere sotto 5/km... quindi alla velocità di gara?
      non esiste andare in allenamento quasi sempre alla velocità di gara o addirittura più veloce...

      Elimina
    2. grazie gentilissimo cerco di correggere

      Elimina
    3. scusami quindi anche i 20 km che faccio la domenica in 01.42 sono veloci?

      Elimina
    4. o sono troppo veloci... o sei troppo lento in gara. penso dovresti variare maggiormente le velocità, fare lunghi più lunghi della distanza di gara. e tante altre cose che non posso esporre in commenti nel blog...

      Elimina
  15. Se non sbaglio Massini dice che il medio negli amatori/principianti è più veloce del ritmo maratona, e questa differenza si va via via assotigliando con l'aumentare del livello dell'atleta, per poi diventare negativa. Nel mio caso io sto preparando una mara (la mia terza) con RG 5'40'' e medio (10/15km) a 5'25''. (ritmo sui 10 4'55'') Ti sembra più o meno corretto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. corretto mi sembrò.
      ma allungherei il medio a 15 - 20km.

      Elimina
  16. @IlCorsaro : considerando una preparazione in ottica 10km. La lunghezza massima dei medi (12/14km) è sempre valida qualsiasi sia il livello dell'atleta oppure più ci avvicina ai 3'km e più dovrebbe/potrebbe aumentare di qualche km?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si può aumentare, anche perchè per gli elite la durata diminuisce a parità di distanza.

      Elimina