domenica 30 novembre 2014

Tre maratone novembrine: i muscolosi.

   Zeus e Thor non sono stati proprio benevoli... in tutte e 3 le gare abbiamo trovato condizioni climatiche molto difficili.
   Tutti e tre i corsari condividono una caratteristica: sono atleti molto ben muscolati, pesanti (75-80kg), immuni dagli infortuni (gratt i ball...), sarà un caso?

   NICO è andato a New York il 2 novembre. Già l'anno scorso seguito da me a Berlino (gara velocissima) aveva ritoccato il personal best in 3h14. Poi ha fatto da solo (bici e trail) fino a luglio quando è tornato nella Tortuga; per la verità non era in condizioni splendide, ricordo all'inizio un 4x2000 a 4'25. Ma abbiamo aggiustato le cose alla svelta e alla fine dagli allenamenti fatti potevo prevedere un passo in maratona tra 4'25 (condizioni perfette) e 4'30 (condizioni difficili).
   A New York naturalmente le condizioni sono difficili (salite, vento a 28 nodi contrario nella seconda parte) per cui ha fatto 3h10, personale battuto di 4'... curiosità: di passaggio ha fatto pure il personale in mezzamaratona...

   NINO è andato a Torino il 16. E' nella filibusta da agosto e aveva un personal best di 3h11 fatto a febbraio. Bello palestrato, ha un talento nascosto per le brevi distanze (ma non diteglielo). Preparazione molto liscia, lunghi strutturati molto performanti. Ma a una settimana dalla gara ha avuto febbre e ha sofferto abbastanza di ansia pre gara.
   A Torino abbiamo trovato un umidità vicina al 100% dopo giorni di pioggia. Sappiamo bene che l'umidità causa problemi di termoregolazione, elettrolitici e abbassa la densità di ossigeno nell'aria (legge di Avogadro). Ha tentato il colpo gobbo, è partito a 4'15 e tenuto fino al 30°, poi un po' di salita e... strack! Crampo all'adduttore... si ferma, massaggi, stretching, corsetta... insomma alla fine 3h09, personale battuto di oltre 2', però ci meritavamo qualcosa di meglio.

   DANIELE è con me da giugno, maratona precedente 3h07 a Stoccolma a maggio. Non in buone condizioni (ricordo un primo medio di 8km a 4'08) ma abbiamo il tempo di fare un buon periodo di velocizzazione: a inizio settembre arriva a fare 4x2000 a 3'42 e un medio di 14km a 3'53 (anche lui sarebbe da testare bene in distanze brevi). Quindi preparazione specifica per la maratona. Ci sono stati dei periodi difficili a causa del lavoro. Ma alla fine la forma sembra buona per un sub 3h.
   Ma oggi a Firenze il clima era pessimo per una maratona, 20° e umidità 93%... passa alla mezza in 1h28 ma nel finale perde qualcosa e chiude in .3h01
   Comunque migliorare il precedente 3h07 di 6' in una giornataccia come questa non è da disprezzare.

21 commenti:

  1. ci riferimento con gli interessi coach!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. levare 4' a NY rispetto a berlino è eccellente... le mie spie (che sono ovunque) m'hanno detto che vuoi rifare NY... pare proprio che ti piace sta china town :)

      Elimina
    2. ahah...tenterò la lotteria per avere il pettorale ma se non vengo sorteggiato si va da un altra parte...cmq chinatown merita il biglietto aereo....

      Elimina
  2. Complimenti agli allievi...e al coach! (ovviamente)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. qualcosa poteva andare meglio... ma se il clima non aiuta diventa dura. in giro per i forum ho letto di molta gente scoppiata sia oggi che a torino, e anche nelle distanze più brevi.

      Elimina
  3. Nicola hai ben poco da rifarti, migliorare il proprio PB di 4' a NY non è da tutti, complimenti!

    Io mi dovrò rifare! Per quanto riguarda il "talento nascosto nelle brevi distanze", è evidente che il mister mi vuole bene :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mannagg... vi avevo detto di non dirglielo!

      Elimina
  4. Buonissime prove. L'effetto corsaro è evidente.
    Il clima ieri a Roma e dintorni era inquietante... una mite estate mediterranea (ma siamo a dicembre...). Io gradisco il caldo nella corsa, ma l'umidità è davvero fastidiosa.

    RispondiElimina
  5. Per essere seguiti da te bisogna avere un pò di sfiga e il sixpack? :D Complimenti per il lavoro fatto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no, basta presentarmi sorelle minori o nipoti, uhuh!

      Elimina
  6. Qualche autore dice : muscles are bad for distance running

    This is WRONG

    In maratona serve spalle Serve abs. Serve braccia forti

    When your legs get tired you pump harder with your arms and you keep going

    Se non hai braccia, abs, spalle tu corri male. Arriva crampi. Tu cammina e goodbye PB

    Ronnie DF

    RispondiElimina
  7. "arriva crampi"... ronnie, are you american or russian???
    ahahah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Google translator didn't work I guess

      Ronnie DF

      Elimina
    2. try to translate "ti spiezzo in due"...

      Elimina
  8. corsaro un opinione se ti è possibile......quanto dovrei puntare in maratona...se ho fatto una 33km(lago maggiore)non propriamente veloce.anzi......senza scaricare nel senso che il giovedi ho fatto le ripetute ritenendo la gara un ottimo test ma non la gara clou....l ho conclusa in 2h06...???
    marco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. marco,
      ma che è un indovinello? non sei un mio atleta, non so nulla di te, come si fa a rispondere?
      ti dò solo un dato di un MIO atleta.
      a settembre stralugano tirata 1h48 (3'36).
      6 settimane dopo maratona 2h39 (3'46).

      Elimina
    2. In effetti i dati sono minimi....io i 33km non erano tirati a tutta..diciamo che arrivandoci scarico potevo tenere i 3'45..detto cio una curiosita se posso sapere..il tuo atleta 2h39....ecio che valeva?chiedo cio perche avendo fatto lugano..mi sembra tanto 10" di gap sullacmaratona

      Elimina
    3. marco,
      scusa eh... nel forum dei "rifugiati" ti ho dato il benvenuto con l'esortazione di scrivere in modo comprensibile... che è sto "ecio"?
      il tizio nella mezza andava a 3'30... quindi 30km tirati a 3'36 è buono.
      la maratona fu sotto la pioggia e con negative split, quindi in condizioni ottimali probabilmente sarebbe potuto andare più forte.

      Elimina
  9. Uffff...hai ragione scusa.intendevo dire che visto come ha corso forte a lugano immaginavo un tempo da 2h35/36..ovvio in condizioni normali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 2h37 poteva farle... 2h35 no. gli scarti fra le varie distanze dipendono da molti fattori, è impossibile tentare calcoli se non si conosce a fondo il singolo atleta. 2h35 è 3'40/km e soli 4" di scarto tra 30 e 42km è roba da supercampioni che fanno 200km a settimana.
      è molto difficile limitare gli scarti a 10"/km al raddoppio della distanza per amatori da 100-110km/settimana. a meno che uno la distanza più breve non la faccia per gioco.
      anni fa feci una statistica fra un centinaio di maratoneti-bloggers che frequentavo, ebbene erano solo 2 che riuscivano a tenere uno scarto di 10" tra mezza e maratona: filippo lo piccolo (uno da 2h19) e andrea rigo (centochilometrista che la mezza non la finalizzava).

      Elimina